Il Jazz è la strada maestra per l’apprendimento della tecnica dell’improvvisazione

Immagine

La tecnica dell’improvvisazione è la strada maestra per conquistare la libertà nella Musica.

Il Jazz è la strada maestra per l’apprendimento della tecnica dell’improvvisazione.

Non esiste in occidente un sistema migliore per apprendere l’arte dell’improvvisazione se non quello di avvicinarsi al jazz.

Per il suo ruolo centrale, date le sue caratteristiche, non esiste strumento musicale migliore, per imparare l’arte dell’improvvisazione jazz, del pianoforte, anche per chi desidera dedicarsi ad un altro strumento.

Il pianoforte, per l’appunto, offre la possibilità unica di apprendere l’armonia, ovvero la scienza del collegamento delle parti, in breve l’arte di gestire gli accordi, poiché solo sulla sua tastiera è possibile visualizzare le distanze ed i rapporti tra le differenti note, in modo tale da assimilare nella sua interezza l’aspetto lessicografico dell’impianto musicale, tant’è che anche gli altri strumentisti devono necessariamente studiarlo nell’ottica di gestire il proprio strumento sul quale non hanno la possibilità di visionare gli elementi lessicali.

Altri strumenti possono essere più potenti nell’emissione della singola nota, come, ad esempio, gli strumenti solisti – la tromba, il saxofono, il violino, il violoncello, senza scomodare in questa sede la voce umana, strumento principe, date le sue potenzialità espressive e la sua naturale dimensione organica – o gli strumenti del registro grave che si sobarcano il ruolo di sostegno di tutta la compagine orchestrale, ma il ruolo centrale del pianoforte trova conferma, anche per il fatto che contiene l’intera estensione dell’orchestra, caso unico nella casistica organologica.

Un corso on line di pianoforte moderno farà naturalmente riferimento, dunque, al ruolo centrale del pianoforte jazz.

In un secolo di storia – che prende le mosse dal Ragtime, idioma stilistico proto jazzistico non annoverante l’elemento discriminante dello swing al suo interno, proveniente dalla tradizione europea alla quale sovrappone l’elemento sincopato, sino a pervenire alle ultime conquiste degli attuali pianisti – lo strumento ha visto il felice sviluppo di una forma d’arte oggi imprescindibile nell’esperienza del musicista contemporaneo aperto agli stimoli culturali contemporanei.

La fascinazione che il pianoforte jazz risveglia nella curiosità del musicista evoluto non trova nessun parallelo in alcuna altra forma musicale passata o presente e uno degli aspetti più interessanti è che l’origine geografica di detto ambito stilistico si può considerare trascurabile nel momento in cui si cerchino delle coerenze al proprio operato, anche appartenendo ad altre realtà geografiche.

Così come è possibile e congruo individuare concertisti classici in ogni angolo del pianeta, così è lecito ed addirittura creativo, scorgere musicisti jazz dalle più disparate provenienze che, anzi, apportano al linguaggio tradizionale il loro contributo di singoli individui e la loro tradizione endemica.

Da ciò si evince che siamo in presenza di materiale malleabile, di un tessuto elastico plasmabile nelle nostre mani, pur nel rispetto della tradizione.

Ciò è meraviglioso e restituisce un senso di libertà praticamente assente in altri ambiti.

Inoltre, e qui a mio avviso trova spazio l’aspetto più interessante, è che detti materiali lessicali ci permettono di creare e sviluppare il proprio mondo musicale nel più totale libero arbitrio.

In definitiva, il pianoforte jazz dona la libertà, anche agli altri strumentisti e non solo ai pianisti, e si dimostra chiaramente come la strada maestra per l’apprendimento della tecnica dell’improvvisazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...